fbpx

 Toyota Production System: fare di più con meno

“Fare di più con meno”

Tra il 1948 e il 1975, Sakichi Toyoda, insieme a Taiichi Ōno, misero appunto il Toyota Production System: fare di più con meno.

Taiichi Ōno decise di adottare una nuova strada, diversa dal sistema rigido occidentale, aumentando la flessibilità dei macchinari, in modo da produrre lotti in brevi periodi, cercando di rispondere immediatamente alle variazioni di mercato, la produzione sarebbe stata programmata continuamente

WIKIPEDIA – APPROFONDIMENTO

Esso pose le basi per la metodologia “Lean Thinking”.
Il nuovo modello di produzione si rivelò talmente efficace che fu esportato e replicato da tantissime aziende.
La produzione si basa non più sull’offerta, come la grande impresa fordista-taylorista, ma sulla domanda proveniente dal mercato, e sul continuo miglioramento del prodotto accanto a quello della produzione. Le quantità prodotte sono strettamente correlate alle variazioni della domanda reale.

Il modello snellente è definito anche just in time, ovvero si basa sulla concezione di produrre nel momento stesso in cui arriva la domanda di un bene, evitando di creare scorte eccessive, che andrebbero solo a deteriorare l’impresa.
Il just in time oltre a determinare meno scorte va a creare meno spazi, meno movimenti di materiali e meno tempi per allestirli, meno lavoratori, meno apparati superflui!

La produzione Lean è un insieme di principi, metodi e tecniche per la gestione dei processi operativi, che mira ad aumentare il valore percepito dal cliente finale e a ridurre sistematicamente gli sprechi. 

I principi che segue: The Toyota Way

  • Miglioramento continuo
    • avere il coraggio di accettare la sfida, e avere creatività per realizzare i nostri sogni.
    • migliorare il business in maniera continua, cercando innovazione ed evoluzione.
    • cercare i dati alla fonte per una decisione corretta.
  • Rispetto per le persone
    • rispettiamo gli altri, fare il possibile per capirsi l’un l’altro, prendersi la responsabilità delle proprie azioni e fare del nostro meglio per costruire una fiducia reciproca.
    • stimoliamo la crescita personale e professionale, condividiamo le opportunità per sviluppare abilità di squadra ed individuali.
  • Filosofia a lungo termine
    • Basa le decisioni manageriali con una filosofia a lungo termine, anche se questo comporta sacrifici economici a breve termine.
  • Il giusto processo produrrà i giusti risultati
    • Un processo continuo porterà i problemi alla luce
    • Usare un sistema pull per evitare sovrapproduzione
    • Livella il carico di lavoro. Lavora come se fossi una tartaruga, non una lepre
    • Costruisci la cultura di fermarsi per correggere i problemi, avere la qualità come primo obiettivo
    • Compiti standardizzati sono la base per un miglioramento continuo e per un senso di legittimazione dei dipendenti
    • Usa un sistema di controllo visuale, così non ci saranno problemi nascosti
    • Usa solo le tecnologie disponibili testate ed affidabili che aiutino le persone ed i processi produttivi
  • Aggiungi valore alla società migliorando persone e partner
    • Cresci leader che capiscono veramente il lavoro, che vivono la filosofia e che la insegnano agli altri
    • Sviluppa gente eccezionale e team che seguono la filosofia aziendale
    • Rispetta i tutti i tuoi partner e fornitori stimolandoli ed aiutandoli a crescere
  • Risolvere i problemi alla radice migliora l’apprendimento organizzativo
    • Vai e vedi da solo per capire la situazione
    • Prendi decisioni lentamente per consenso, considerando veramente tutte le opzioni implementa le decisioni rapidamente
    • Diventa un’azienda che applica apprendimento organizzativo tramite la riflessione miglioramento continuo

Toyota è stata capace di ridurre i tempi di management e costi grazie alla TPS, migliorando la qualità. Questo ha permesso a Toyota di diventare una delle dieci società più grandi del mondo.
Oggi produce gli stessi profitti delle altre compagnie automobilistiche, ed è il più grande produttore automobilistico del mondo del 2007.

Cosa impariamo noi marketers da questa storia?

Non sempre, fare le cose in modo più semplice e con meno fronzoli, vuol dire offrire un prodotto “inferiore”. Quando hai un funnel, una Landing Page, un ADS orientata al metodo Lean hai principalmente dei vantaggi:

  • Riduci i tempi per risolvere il problema, in quanto non avendo un sistemo complicato, riesci con facilità a individuare le “frizioni”
  • Coinvolgi l’utente, mettendolo al centro della tua strategia puntando all’essenziale, avrai più possibilità di arrivare a lui “andando al sodo”, dandogli ciò che si aspetta
  • Ottimizzi e migliori in modo più veloce quando vuoi scalare
  • Ti concentri maggiormente sul vero obiettivo e concentri le tue forze su un fronte

Invece di complicarci le cose, dobbiamo ridurle per ottimizzarle ed essere in grado di migliorarle. Focalizzandoci principalmente sulla domanda dell’utente e non su quello che noi vogliamo imporgli. L’essenziale ti sorprenderà, prova!

Hai mai provato a “togliere” piuttosto che “aggiungere” quando le cose si mettono male? Condividi con noi il tuo approccio e che ne pensi del metodo Lean.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *