fbpx

Test Facebook Ads: come migliorare le nostre ads

Il metodo per testare gli annunci Facebook in 6 steps

Spesso si parla dell’importanza dei test all’interno di Facebook Ads, oggi vedremo insieme cosa testare, in che ordine e in base al budget di cui disponiamo.

Prima di tutto bisogna partire dal Budget che abbiamo. In generale si consiglia alle aziende di iniziare assegnando dal 10% al 20% del loro budget pubblicitario completo per i test e considerandolo un investimento dal quale nell’immediato non bisognerà aspettarsi grandi risultati.

In questa fase di testing si punta ad analizzare il pubblico, il posizionamento, il formato, per ricevere informazioni, sufficienti a impostare delle campagne efficaci.

Il budget che assegniamo dipende da una serie di fattori: come la nicchia, il prodotto, il mercato, il tipo di pubblico a cui ti rivolgi e così via e anche i risultati e il CPA.

Ma in realtà la fase di Testing non è qualcosa che va fatta solo all’inizio. È opportuno che anche nel lungo periodo si eseguano dei test, per migliorare ed ottimizzare il ROI del Brand e dell’azienda in questione.

Un metodo per testare gli annunci di Facebook

Vediamo alcune raccomandazioni su come creare un Test efficace per le campagne pubblicitarie.

  1. Identifica un pubblico reattivo

Crea dei potenziali segmenti di pubblico in base a diversi interessi e tipologie di pubblico simile. Più sono ristretti, più i test saranno accurati.

Il numero di diversi segmenti di pubblico è variabile ed è strettamente collegato al Budget che hai. Ad esempio, mentre un budget elevato (es. $ 5000) ti consente di testare e ottimizzare continuamente i tuoi annunci e il tuo pubblico, un budget inferiore potrebbe limitarti a testare 10-20 variabili dell’annuncio con cinque segmenti di pubblico diversi.

Più budget hai più variabili e combinazioni puoi testare. Se hai piccoli Budget, diventa molto complicato riuscire ad eseguire dei test attendibili. In generale quando hai piccoli budget testa come al massimo 2 segmenti di pubblici. E’ sempre consigliato testare pubblici freddi (broad, pubb con interessi, Pubblici simili) con Pubblici Caldi (Pubblici di retargeting personalizzati).

  1. Valuta le varianti della creatività degli annunci di Facebook

Dopo aver determinato quali segmenti di pubblico forniscono i risultati migliori, il passaggio successivo consiste nell’utilizzare questi segmenti di pubblico come sorgente a cui mostrare il nostro annuncio. In questa fase, una volta che abbiamo decretato un vincitore del nostro segmento di pubblico, ci toccherà testare creatività, titoli, descrizione e testo.

Ovviamente se abbiamo poco budget, ci limiteremo a testare solo le immagini e le creatività, in quanto rappresentano un elemento importante per attrarre il nostro pubblico.
Quando testiamo la nostra creatività andiamo ad agire su Immagine singola con qualche variante, Video, Carosello.

Anche qui, più budget hai, più puoi testare immagini e formati, meno ne hai meno scelte e variabili puoi applicare. Occhio anche a testare le dimensioni: dimensioni quadrate (1080*1080) rispetto a dimensioni verticali (1080*1920).

Se hai poco budget testa un’immagine e un video, se ne possiedi uno, in versione spontanea ed autentica, non raffinata, da sempre il video di questa tipologia sembra attirare maggiormente l’attenzione. Non dimenticare, di aggiungere i sottotitoli al video.

  1. Determina il corretto posizionamento degli annunci di Facebook

Nella fase di testing, è opportuno andare a testare anche i posizionamenti, per quanto tra le variabili da testare esso non risulta, è un dato che possiamo estrapolare facilmente dai nostri annunci e test eseguiti.

Ti basta andare sul tuo Gestione inserzioni-> cliccare su -> Dettagli-> in base alla pubblicazione-> posizionamento.

Considera anche la possibilità di sperimentare posizionamenti per dispositivi mobili rispetto a desktop, a seconda del tipo di business che hai, in alcuni casi ad esempio, gli utenti desktop (ad esempio studenti su una piattaforma e-learning o professionisti alla ricerca di un software), sono quelli che generano più conversioni, poiché sono quelli che passano più tempo sul sito.
In altri casi annunci solo mobile di un e-commerce, convertono più facilmente rispetto a quello desktop. Valuta e testa in base ai risultati che ottieni.

  1. Analizza i risultati dei test per perfezionare gli annunci di Facebook

Dopo aver impostato alcuni test iniziali, il passaggio successivo consiste nell’analizzare i risultati e utilizzare queste informazioni per perfezionare ulteriormente i nostri annunci.
La sezione stessa di esperimenti di Facebook, ti indica la durata di un test.
In genere ti bastano almeno 3-4 giorni per creare dei piccoli test efficaci.

  1. Valuta i risultati dei test in Facebook Ads Manager

Inizia osservando i clic misurati sul grafico delle prestazioni. Da lì, puoi personalizzare le metriche degli annunci di Facebook. Puoi anche aggiungere colonne per monitorare il ritorno sulla spesa pubblicitaria e altri obiettivi specifici al tuo rapporto utilizzando la funzione “Personalizza colonna”.

  1. Confronta e perfeziona i tuoi risultati pubblicitari di Facebook con Google Analytics

Facebook non sempre riporta correttamente i lead e le attribuzioni ed è noto che in alcuni casi riporta in eccesso. Per ricontrollare i risultati, puoi utilizzare Google Analytics e i tag Google UTM per determinare con precisione quali dei tuoi annunci stanno effettivamente effettuando conversioni, tramite l’impostazione degli obiettivi.

In alcuni casi, Google Analytics va anche oltre fornendo informazioni che Facebook non è attualmente in grado di fornire. Ciò include metriche avanzate come il Tempo trascorso sulla pagina, che segnala quanto tempo gli utenti trascorrono interagendo con il tuo sito e la possibilità di confrontare le differenze di comportamento degli utenti tra gli annunci visualizzati su dispositivi mobili e desktop.

Grazie a Google Analytics, puoi scoprire se gli utenti che convertono di più sono quelli che passano più tempo sul tuo sito e se lo fanno da Mobile o Desktop.

Le voci principali che puoi guardare, se imposti correttamente gli obiettivi sono:

  • Tempo medio di permanenza
  • Visualizzazioni totali
  • Sorgente e traffico

Facebook oggi fornisce la sezione Esperimenti, che ti permette di testare i tuoi annunci.
Ti basta andare nel menù del tuo Business manager e scorrere fino a Esperimenti.

Puoi anche eseguire un A/B test direttamente nella fase di creazione di una campagna.

In generale un consiglio importantissimo, da tenere a mente, quando stai lanciando un esperimento è quello di non DUPLICARE un annuncio, ma bensì crealo da zero. Altro consiglio importante, è quello di non utilizzare la funzione CBO per il budget del nostro test, ma manuale. Impostando in modo equo l’annuncio, saremo in grado di avere un test più accurato.
Se hai poco budget limitati a testare solo il tuo pubblico e la creatività e in generale testa per 4/5 giorni. Piccoli test con più variabili, ti daranno più risposte sull’annuncio che devi lanciare e creare.

Una volta eseguiti i tuoi test, lancio il tuo annuncio di prova e tienilo d’occhio per i primi 7 giorni. Ha funzionato? Trai le tue conclusioni!

E se non ha funzionato? Analizza il risultato dei tuoi annunci le metriche e il comportamento dei tuoi utenti (Google Analytics), cambia e testa nuove leve e nuovi approcci e ricomincia il test, fino a quando non otterrai risultati.

Ci saranno test che non produrranno grandi risultati, falliranno e non avrai gli effetti che ti aspettavi.
Ma sei nella fase di TESTING accetta il fallimento e comprendilo.
Analizza e riprova finché non trovi la risposta che stai cercando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *