fbpx

Social Media Trends 2021: cosa ci aspetta!

Le 10 tendenze social, strategy e advertising

Il 2020 è stato un anno di grande crescita per il mondo  digitale. I social, gli ecommerce, hanno avuto un successo mai visto prima. Una pandemia ha cambiato le nostre abitudini di acquisto, di lavoro e di interessi. Qualcosa è inevitabilmente cambiato per l’intera umanità.

Professionisti, Advertiser, Inserzionisti, Social media Manager e Brands cosa ci aspetta nel 2021? Oggi vediamo le 10 tendenze dei social media, a cui dovremo adattarci!

1.    Seo Instagram: descrizioni e sottotitoli delle nostre foto, indicizzati
A Novembre 2021, è arrivato l’annuncio ufficiale che Instagram, avrebbe migliorato l’aspetto della ricerca. Infatti inserendo una parola chiave e non un hashtag, nella barra di ricerca di Instagram, adesso troviamo post, video e profili pertinenti alla nostra parola chiave.

Nel 2021 questo aggiornamento, darà il via ad una tendenza.
I nostri post Instagram saranno accompagnati da una “descrizione contente la parola chiave”, che ci permetterà di essere indicizzati, quando un utente compierà una ricerca all’interno del social.

In questo modo il nostro post avrà più visibilità ed engagement.

 

2.    Instagram Reels: corti e con didascalie che invitano all’azione
Nel 2020 Instagram, per battere TikTok, ha lanciato Reels, video veloci da 15-30 secondi, con musica ed effetti, il cui elemento di punta è la creatività. Il nuovo aggiornamento dell’interfaccia utente di Instagram, che mette IG Reels in primo piano, ci indica che questo formato dominerà il nostro 2021!
I Reels funzionano bene nei primi 15 secondi, piuttosto che nei 30, in quanto l’anteprima che appare su Ig è proprio di 15 secondi, quindi quando ne creiamo uno, ricordiamoci che i primi 15 secondi sono quelli che devono attirare l’attenzione. La tendenza sarà quella di creare brevi Reels, con testi e didascalie chiare che  portano gli utenti a compiere delle azioni.

 

3.    L’offline si sposa con l’online: un matrimonio che aspettavamo da tanto
La trasformazione di un business dall’offline all’online è già avvenuta nel 2020, a causa del Covid-19, ma avrà un’accelerazione in più nel 2021!
Dalle lezioni di Yoga online, a servizi di consulenza per un servizio tramite Zoom, al negozio alimentare di quartiere che permette di ordinare sul proprio sito e ritirare in negozio!

Che lo si voglia o no, il processo di trasformazione è in atto ed esploderà ancora di più nel 2021.
Per ogni business, verrà pensata la sua versione “online”.

Nel 2021 è prevista una forte crescita per gli E-commerce, che sfrutteranno al massimo la vendita online integrando con Facebook e Instagram Shop, i loro cataloghi.

Gli Shop di Instagram e Facebook, giocheranno un ruolo importante, nel processo di conversione, poiché offrono un’esperienza semplificata del processo d’acquisto e priva di frizioni.

Dal negoziante all’azienda che possiede un vastissimo catalogo ciò che conta e su cui, noi professionisti del marketing, dovremo puntare è:

  • Utilizzare un pubblico personalizzato di retargeting
  • Raccogliere lead dando in cambio un regalo
  • Testare immagini e video, lato creativo, che puntino ai veri bisogni che il prodotto o servizio risolve
  • Analizzare il comportamento d’acquisto degli utenti e le loro abitudini.
  • Integrare e abilitare Instagram e Facebook Shopping
  • Stabilire una strategia precisa di acquisizione del traffico: broad e retargeting
  •  Focalizzarsi sull’esperienza dell’utente: il sito è lento, non si vede bene da mobile, ha un checkout troppo lento, migliorare le politiche di spedizione e resi. Capire a cosa è interessato l’utente quando atterra su quel prodotto o servizio.

 

4.    I Brand intelligenti, saranno più umani e vicini alle persone
Autenticità, trasparenza, vulnerabilità e onesta. E’ l’anno in cui i brand dovranno mostrarsi ancora più vicini alle persone…sarà necessario accorciare il divario tra Brand e consumatori. Il marchio viene personificato, contestualizzato nella vita di chi rappresenta.
Sarà fondamentale, da parte dei Brand, coinvolgere gli utenti, i loro volti, le loro parole, tramite video, foto e sarà fondamentale che il brand scenda tra i comuni mortali, spiegando a tutti la propria filosofia, mission e i propri valori, con sincerità.

5.    Facebook e Instagram ADS: ottimizzazione per il 2021
E’ stato un anno grandioso per la pubblicità Facebook.
Anche Instagram è diventato sempre più determinante.
Aumentano i costi delle inserzioni e la saturazione comincia a sentirsi.
Per il 2021 gestire le campagne in ottica Funnel seguendo la customer journey degli utenti, sarà ancora più importante.
Lavorare in ottica di contenuti, con un pubblico personalizzato sarà la chiave per la sopravvivenza dei piccoli budget.

Le creatività diventano più minimal, per lasciare spazio a video e foto più autentiche e che rispecchiano la vita giornaliera e le abitudini delle persone.
Il successo di una campagna Facebook, è legato, sempre di più, al ciclo di vita del cliente
Il 2021 è l’anno sempre più User centric, degli up-sell e cross-sell.

 

6.    Flessibilità strategica e capacità di adattamento

Il 2021 si prospetta ricco di cambiamenti. Dalle nuove normative e restrizioni sulla Privacy Policy, ai Bot, all’introduzione di WhatsApp Business nella piattaforma pubblicitaria di Facebook. L’unica cosa che ci salverà sarà la capacità di prepararsi e di modificare, in corso d’opera, le strategie delle nostre campagne pubblicitarie. Migliorare il tracciamento dei nostri utenti, acquisire gli utenti, sfruttare nuovi canali per supportare le nostre campagne.(Email marketing, Blog, Guide, Ebook, Video content, Messenger marketing intelligente)

 

7.    Le creatività degli annunci Facebook: meno statici più positivi.  

E’ finita l’epoca dell’ansia nei messaggi pubblicitari, gli utenti sono diventati più intelligenti. Le GIF hanno dimostrato di essere un punto fermo tra gli inserzionisti intermedi e avanzati e sono incredibilmente facili da produrre.

Basta prendere 3-15 secondi di qualsiasi video e creare la tua GIF. Sebbene le GIF siano brevi e piacevoli, vengono comunque conteggiate come visualizzazioni di video in modo da poterle targettizzare successivamente.

E’ l’anno degli UGC, ossia i contenuti generati dagli utenti. Per quanto ci sforziamo di essere perfettamente creativi, i contenuti prodotti dai nostri utenti, clienti, rimangono quelli più incisivi e autentici. Testimonianze in un video, in un Reels, alle foto con un prodotto, hanno dimostrato la loro efficacia.

Anche se non perfetti stilisticamente, hanno un impatto superiore se utilizzati negli annunci Facebook o Instgram. Insieme ai Collages, sono la nuova tendenza del 2021!

Un altro aspetto da non sottovalutare e che decreterà un ulteriore novità per il 2021, sono gli annunci di testo. Facebook ha rimosso la regola del 20% sull’immagine, di conseguenza Testi grandi e contenuti di qualità, la faranno da padrone. Ironia, leggerezza e positività rappresentano gli annunci del 2021.

 

8.    La personalità diventa la chiave per la crescita del proprio Canale YouTube

Anche Youtube, insieme a Facebook e Instagram, ha avuto un enorme crescita già nel 2020. Il 2021 è l’anno in cui la personalità del creator, farà la differenza. Il modo in cui un creator parla, spiega i concetti, lo stile, comico/serioso, sarà la chiave fondamentale per il successo del canale. Puntare sulla tua persona, sulle caratteristiche che ti contraddistinguono è ciò su cui bisogna puntare per far emergere il proprio canale

9.    Linkedin: conversazione e trasparenza
Il 2020 è stato un anno incredibile per LinkedIn. La piattaforma ha lanciato LinkedIn Live, Eventi, Sondaggi e Stories.

Nel 2021, ci toccherà sfruttare queste nuove funzionalità e anche il cambiamento culturale che la piattaforma ha subito, grazie allo smartworking e all’esigenza sempre più frequente, di conversare, tra i professionisti che lavorano da casa, per non dimenticare il lavoro di squadra.

Crea contenuti di tipo conversazionale, dai sondaggi, alle domande, alle condivisioni di foto sincere, sui traguardi della tua vita lavorativa, sulla tua quotidianità lavorativa.

Il 2021 sarà l’anno di svolta anche per le Pagine aziendali Linkedin per le PMI. Il team di Linkedin, sta testando e lanciando nuovi prodotti e servizi dedicati alle piccole imprese. Linkedin è passato da un luogo in cui si parlava solo di affari, ad un posto in cui si parla di questioni sociali, pubbliche ed economiche, costringendo aziende e professionisti a smascherare i propri valori e le proprie opinioni.

 

10.Cambia la rete di Linkedin: costruisci relazioni
Nel 2021, non contano più le connessioni con scopi di vendita, ma la costruzione di una relazione tra professionisti, che in primis sono persone. Una relazione con una visione più a lungo termine e che non venga percepita come una relazione “ti chiedo la connessione, perché devo venderti qualcosa”. La relazione si stabilirà in base ai contenuti che condividerai, dal valore che dimostrerai e dai traguardi di carriera che nel tempo otterrai!

 

Insomma, ci aspetta un anno di duro lavoro, di cambiamenti positivi e negativi, che influenzeranno il mondo della comunicazione social, strategica. Con quale spirito affrontarla? Con tanta determinazione, miglioramento delle proprie skills, formazione continua e condivisione. Sì condivisione e collaborazioni tra professionisti del settore, uniti, proprio come una task force, al servizio dell’imprenditore, delle PMI e dei Grandi Brand. Se c’è qualcosa che abbiamo imparato in questo 2020, è come gestire il cambiamento, la prontezza nel trovare soluzioni veloci, funzionali, che in brevissimo tempo, ci danno la possibilità di fare la differenza per l’azienda che ci sceglie.

 

In bocca a lupo a tutti i professionisti, studenti, imprenditori, che non mollano mai e che non temono il 2021!
Buon anno a tutti!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *